Vincenzo Occhipinti

SOTTO FRASCHE E CESPUGLI

Dramma in versi

Due atti

Sotto frasche e cespugli è un’opera di poesia narrante. Il teatro ha questo di proprio: la parola è recitata, è detta nei vari modi dei personaggi in scena. Chi legge o ascolta deve entrare nello sviluppo della narrazione e nella forza delle parole, arricchite dagli argomenti che interpellano e provocano la riflessione personale. Al lettore è chiesto di essere sveglio e attivo, com’è d’obbligo per chi voglia calcare la scena ed entrare nell’animo di chi interpreta. Il dramma è ricco di simboli. Tutto è in chiave poetica, comprese le note che inquadrano personaggi e situazioni.

***

Formato cm 14,8 x 21      Pagine 96

€ 12,00         ISBN 979-12-80654-02-1


acquistalo su carelloedizioni.shop

o scrivi a ordini@carelloedizioni.com

***

Nato a Camporeale (Palermo) nel 1938, è emigrato in Lombardia, con la famiglia, agli inizi del 1946. Da oltre cinquanta anni, vive a Cardano al Campo (Varese), un’industriosa cittadina situata nei pressi dell’aeroporto della Malpensa. Coniugato e nonno felice di esserlo, sin dalla giovinezza è impegnato in attività sociali, politiche, culturali, ecclesiali, sia nella città di residenza, sia sul territorio della provincia di Varese. Per oltre venti anni, ha svolto il ruolo di presidente dell’Associazione Spettatori AIART della provincia di Varese. Ha collaborato con il mensile “Il Telespettatore”, edito dalla presidenza nazionale AIART, Roma. Da sempre interessato alla pittura e alla scrittura, ha allestito ventisette “mostre personali” di arte figurativa e partecipato a molte esposizioni collettive. Ha pubblicato quattro sillogi poetiche, cinque romanzi, un’opera di narrativa sulla traccia del Vangelo di Luca, un saggio sul Vangelo di Giovanni, un dramma religioso in versi ed è presente in più antologie. Perito industriale tessile in pensione, nei primi anni di lavoro, ha condotto reparti di torcitura filati sintetici prima di occuparsi di analisi, critica e organizzazione del lavoro. Specializzato nelle tecniche reticolari di programmazione PERT, applicate a impianti complessi di vario genere (petrolchimica, centrali elettriche tradizionali e alcuni sistemi delle centrali nucleari), ha visto pubblicare suoi articoli sulla rivista della società di consulenza aziendale ORGA di Milano, con cui ha pure collaborato per la stesura di un libro sul PERT, allora scarsamente conosciuto e poco applicato. Nonostante gli impegni professionali e i paralleli ruoli svolti nel sociale, ha sempre dipinto e sviluppato la ricerca in scrittura creativa.