Corinna Corneli

SABBIA

Poesie

La terza raccolta dell’autrice si sofferma sulla vita quotidiana, nel suo dipanarsi tra persone e luoghi a lei cari, in particolar modo Ostia, amatissimo quartiere romano di nascita e di vita, protagonista o scenografia di molte liriche. Le emozioni suscitate da un incontro o da un sostare si tramutano in versi talvolta leggeri e volatili, altre volte sofferti, ma sempre ancorati a sensazioni irrinunciabili, indimenticabili; proprio come la sabbia, che in superficie vola via ma in profondità è l’elemento di unione tra l’acqua del mare, la terra, il fuoco del Sole e l’aria.

L’ebbrezza della sua poetica non scade mai in un inno a Bacco ma piuttosto si sviluppa, delicata e apollinea, fino a conquistare gli splendori della dimensione interiore.

I trenta componimenti di Sabbia sono stati scritti nella maggior parte a settembre e ottobre del 2021, nel susseguirsi di due stagioni. Prendono per mano il lettore accompagnandolo tra spiaggia e pineta, tra pioggia e sole, tra commozione e dolore, in un immancabile viaggio dell’anima, a tratti travagliato, che consente di salire verso il cielo, avvicinando alla sua intatta purezza.

Dall’Introduzione

***

Formato cm 14,8 x 21

Pagine 40

ISBN 979-12-80654-07-6

€ 10,00

acquistalo su carelloedizioni.shop

oppure scrivi a ordini@carelloedizioni.com

***

Corinna Corneli (Roma, 1979) è docente di Lettere e giornalista.

Scrive poesie da quando aveva sei anni e da adolescente, nel 1993, vince il suo primo concorso letterario presso il Lido di Roma. Seguono negli anni numerosi premi, menzioni e riconoscimenti letterari, anche internazionali.

Nel dicembre 2004 è proclamata vincitrice assoluta del premio “Imparerai di nuovo ad esser stella”, indetto dalla Provincia di Roma per il centenario della nascita di Pablo Neruda; la giuria è presieduta da Luís Sepúlveda.

Nel 2013 pubblica per Progetto Cultura la silloge Non illudere il Sole, seguita nel 2021 da Sussurri il vento il tuo nome (Controluna).

È presente con i suoi scritti in diverse antologie. È stata consulente editoriale dello Stato Maggiore dell’Esercito, caporedattrice di un mensile romano e responsabile di uffici stampa politici.

È moglie e mamma. Sabbia è la sua terza silloge.