VIRGILIO

ENEIDE

Trascritta in prosa da Franco Gargiulo

Formato cm 14,8 x 21 – Pagine 272 – ISBN 978-88-96864-92-0 – € 19,00

Narro le gesta di Enea,

l’uomo che, partito da Troia,

dopo un viaggio lungo e faticoso,

vincendo molte avversità,

alla fine approdò sulle sponde del Lazio,

in un punto non molto distante dalla città di Roma e,

vinta la coalizione nemica,

fondò Lavinio, l’odierna Pratica di Mare,

la ridente cittadina che

sorge a circa venti chilometri a nord della città eterna.

Enea chiamò così la città in onore di sua moglie Lavinia.

Dal LIBRO PRIMO

Franco Gargiulo è nato a Sant’Agnello (Napoli) nel 1958. È sposato e ha due figli.
Dopo aver conseguito il Diploma di Capitano di Lungo Corso, ha navigato su navi
petroliere. Dal 1983 lavora presso il Comando di Polizia Municipale di Sant’Agnello e,
attualmente, ricopre il ruolo di Luogotenente.
Appassionato di storia locale e narrativa in genere, dal 1991 ha pubblicato numerose
opere tra cui: La conquista di Gerusalemme (trascrizione in prosa della
Gerusalemme Liberata), Il mistero della casa affacciata sul mare (romanzo), Il
profumo del mare sulla pelle (romanzo), Salvatore Sentimento, il figlio del prete
(romanzo), Quando sulle strade della Penisola Sorrentina correva il tram, Le chiese
e le cappelle nel territorio di Sant’Agnello in Penisola Sorrentina, Storia del Comune
di Sant’Agnello dal 1866 al 2016, Il segreto del manoscritto di Gesù di Nazareth
(romanzo storico), Una Stella spuntò su Betlemme (romanzo), Storia della Città di
Sorrento e della sua splendida penisola dalla Preistoria all’Unità d’Italia e Il mistero
della Torre Antica (racconto).
È Membro dell’Associazione Studi Storici Sorrentini.